Così come viene tracciato dalla Regola di San Benedetto, il cammino quotidiano della comunità monastica viene articolato fondamentalmente nella preghiera, nella Lectio Divina, nel lavoro e nella vita fraterna.

Preghiera

… l’uomo non sta in piedi né per la sua ricchezza né per la sua sapienza, né per la sua forza. Che cosa dunque lo fa stare in piedi? La sua preghiera (Midrash Tehillim, 142,1)

Fin dalla sua fondazione, Praglia è abitata da una comunità di monaci che vivono nella sequela di Cristo sotto la guida del Vangelo, secondo il progetto di vita stabilito da San Benedetto da Norcia nella sua Regola (sec. VI).

Ogni giorno, con l’aiuto di Dio, i monaci si dedicano all’Opus Dei e alla Lectio divina. Con l’Opus Dei “celebrazione comunitaria della Liturgia delle Ore e dell’Eucaristia” essi riconoscono il primato di Dio e la perenne attualità della sua opera di salvezza. Nella Lectio divina entrano in personale e feconda relazione col la Parola di Dio, facendola propria con l’ascolto, la meditazione e la preghiera.

Lavoro

…allora sono veri monaci, quando vivono del lavoro delle loro mani come i nostri Padri e gli Apostoli (RB, 48)

Per San Benedetto il lavoro appartiene alla figura autentica del monaco.

Stabilendo uno stretto legame di solidarietà con ogni uomo, il lavoro permette ai monaci di guadagnarsi la vita, di provvedere alla manutenzione ordinaria del monastero e di venire in aiuto a varie situazioni di bisogno e povertà.

Lectio divina

L’esercizio quotidiano della lectio è lo strumento con cui il monaco si allena a riconoscere la voce del Signore, come insegna il Prologo alla Regola: oggi, se udrete la sua voce non indurite il vostro cuore (Sal 94).

 

Ore 5.15 Mattutino – Lectio divina
Ore 7.30 Lodi
Ore 8.00 Eucaristia
Ore 9.15 Lavoro
Ore 12.30 Sesta
Ore 15.00 Nona
Ore 15.30 Lavoro
Ore 18.00 Vespri (18.30 alla domenica con l’orario legale) – Lectio divina
Giovedì Vespri ore 18.45
Ore 20.30 Compieta
Eucaristia domenicale ore 9.15 – 11.00 (conventuale solenne in canto gregoriano) – 16.30 (ora legale 17.00)